Melissa Reese: la prima musicista donna dei Guns N' Roses è più di una semplice tastierista!


Di Fede
Fonte: LA Weekly
Leggi l'articolo originale QUI!
Seguici su Facebook!



"I ragazzi mi chiamano Blue," dice Melissa Reese. La ragazza dai capelli blu, compositrice classica, sta tornando, con delle Sneakers olografiche, a casa sua a Larchmont, in pausa dal tour con 'i ragazzi': i Guns N' Roses.

Oltre al lavoro con i Guns, Melissa compone per la TV, per alcuni film e per dei videogame alla velocità della luce.  Ha lavorato per la Fox, la CW, E! e per la Sony, per il franchise Infamous. Per essere al passo con le scadenze si porta in tour un mini registratore. "Quando scendo dal palco la prima cosa che faccio è andare dietro all'hotel a montare la mia attrezzatura."

Prima di un concerto mangia una scatola intera di caramelle See, beve una Coca-Cola dietetica, che la aiuta a mantenere il ritmo per una scaletta di tre ore. In New Jersey, ha vomitato. "Non sapevo cosa fare! L'ho ingoiato perché non volevo che finisse tutto sulla mia attrezzatura". La compagnia le ha dato un secchio blu che si intonasse con la sua chioma. In Messico, i venditori abusivi ai banchetti vendevano parrucche blu. "Delle ragazzine mi hanno aspettata nelle hall degli hotel per dirmi che hanno iniziato a suonare il pianoforte grazie a me, il che mi ha scaldato il cuore."

È passato un anno da quando Melissa si è unita ai GN'R come tastierista e corista. Ha avuto due settimane per prepararsi per la reunion e ha passato 15 ore al giorno in studio a masterizzare 50 canzoni e a studiare gli strumenti più potenti del rock: "Ho studiato i fraseggi di Axl come un falco."

È anche "l'amplificatore" del gruppo, visto che usa un campionatore Akai insieme ad altri strumenti per dare il via alla "produzione new-school" di Chinese Democracy, o per suonare le parti classiche, come il sintetizzaore Moog su Paradise City. "Non voglio fare le canzoni così come sono," dice. "Alle tastiere, aggiungo uno strato laser per rendere più spesso il nostro suono, senza farlo risultare come un pollice dolorante. Qualsiasi cosa, dai sintetizzatori a pezzetti e campioni."

Non importa quello che fa, lei sa che sarà criticata per essere "la gallinella nel gruppo", il che è qualcosa con cui ha avuto a che fare per lungo tempo nell'industria della produzione dominata dagli uomini. "Io sono una delle uniche donne che fanno quello che faccio, quindi uso la rabbia per alimentare le mie composizioni, o per spaccare sul palco."

Melissa è cresciuta a Seattle dove dall'età di tre anni riusciva a suonare Bach semplicemente a orecchio. È stata assunta dai Guns N' Roses a Marzo, ma ha aspettato fino al terzo show del gruppo, il 9 Aprile, prima di informare i genitori. "Non volevo che si preoccupassero," ha detto.

Da bambina è stata notate da Tom Whitlock, che ha collaborato alla scrittura di "Take My Breath Away". Con il suo aiuto sarebbe potuta diventare una pop star, ma si è trasferita in California e ha iniziato a studiare tecnologia musicale. "Volevo diventare più indipendente in studio," ha spiegato. "Non volevo essere controllata."



Una volta a Los Angeles Melissa è entrata in contatto con il batterista Bryan "Brain" Mantia grazie a degli apprezzamenti condivisi sui beat old-school di Dr. Dre. I due hanno affittato insieme uno studio a Santa Monica nel 2010, e da lì sono diventati una compagnia digitale demolitrice, riuscendo a tirare fuori tracce per una grande varietà di progetti. Melissa, 'drogata' di caffeina e caramelle, potrebbe lavorare ad un ritmo sfrenato. "Brain, che a fatto molto materiale ritmico, prendeva delle pause caffè," dice. "Quando tornava io avevo scritto 15 passaggi musicali su dei beat finiti."

I loro lavori includono gli spartiti e il mixaggio di "Bad Blood" di Taylor Swift per la versione del video musicale. Melissa ha anche scritto la sigla finale del recente film di Walter Hill, The Assignment, che vede come attrice Michelle Rodriguez, e adesso sta finendo un lavoro con Mantia, per il nuovo film di Joseph Kahn, Bodied. Sta anche per tornare in tour con i Guns N' Roses a Maggio, un concerto che l'ha resa già una star nazionale. "Non ho idea di in cosa mi stessi cacciando," ha detto Melissa. "Ma sarò eternamente grata ad Axl e al resto del gruppo per avermi dato una possibilità."

Commenti

Post popolari in questo blog

Guns N’ Roses: in uscita a Giugno una nuova edizione ampliata e rimasterizzata di ‘Appetite For Destruction’!

I Guns N’ Roses suoneranno dopo la gara di Formula 1 ad Abu Dhabi!

Steven Adler: "Non aver fatto parte della Reunion ha messo alla prova la mia sobrietà"